mercoledì 5 dicembre 2012

Piccole felicità

 
 

Amo truccarmi, non esco mai di casa senza che il mio incarnato sia levigato e perfetto (neanche per andare al mercato!), ma trucco poco le labbra, soprattutto di rosso, anche se è un colore che adoro. Qualche sera fa, però ho deciso di indossare questo rosso intenso e ho un pò giocato con l'obiettivo della mia macchina fotografica. Questo è il divertente risultato di quegli scatti.
 
Sempre mille idee per la testa e poco tempo per realizzarle, nonostante sia sempre munita di taccuini, organizer, promemoria e post it, non riesco mai di scandire le mie giornate in maniera lineare ed ordinata. Sono caotica ed incostante per natura, perdo la testa per fugaci amori materiali che strattono come  poveri amanti indifesi in attesa di un briciolo di attenzione. Se qualcuna di voi se lo stesse chiedendo sono un ariete, un'informazione che potrebbe giustificare per chi crede nell'oroscopo, i miei entusiasmi e i grandi slanci di devozione per qualcosa di nuovo che purtroppo sarà presto trascurato e poi indegnamente abbandonato. Non fraintendetemi, sono decisamente fedele a ciò che mi appassiona veramente, ma non so resistere alle novità che ritengo essere il pepe delle mie giornate. Il problema è che per me è estremamente difficile concentrarmi per più di un'ora su una cosa sola, che in men che non si dica mi ritrovo a farne già un'altra. Il blog è la mia ancora di salvezza, un' oasi di pace in cui cerco di dare ordine alle cose, un mero esercizio in cui mi rilasso e creo, senza il rischio di lasciare qualcosa a metà dell'opera. Ahimè quante cose giacciono incompiute in giro per la mia casa...ma quella è un'altra storia ed è meglio che taccia! Il momento peggiore della giornata? E' prima di addormentarmi, quando stranamente l'ispirazione mi sollettica beffarda mentre Morfeo mi obbliga a dormire (grrrr!!!) Piccole divagazioni per constatare che era da un pò di tempo che mancava la mia rubrica delle piccole felicità. Ecco una selezione di foto prima che i preparativi per il Natale s'impadroniscano del mio Io pensante assorbendomi completamente.
 

Golosità francesi nel cuore di Roma. Ladurèe ha aperto la sua patisserie in via Borgognona nella quale si possono gustare i celebri e coloratissimi macaron e tante altre delizie. Ardua la scelta dei gusti da assaggiare come quella delle scatoline che li conterranno. Il mio macaron preferito? E' alla vaniglia, ma adoro anche la violetta, la liquirizia e il pistacchio. Provare per credere!
 
 
Colgo l'occasione per fare gli auguri di Laurea ad una mia grande sostenitrice oltre che bestfriend: Congratulazioni Sara! La donzella si è laureata da poco ed insieme abbiamo deciso di confezionare le sue bomboniere. L'idea é quella di racchiudere la bomboniera con il sacchettino di confetti all'interno di una bustina di stoffa fermata da un nastro di raso sigillato da una colata di ceralacca dorata con incise le iniziali del suo nome. Orgogliosa di lei e del lavoretto fatto insieme!

 
Piccoli oggetti bianchi, di legno, di ferro o di ceramica disseminati per casa. Oggetti che grazie al loro candore sono senza tempo e racchiudono al loro interno un meraviglioso senso di pace ed ordine. E' il caso di questo gufetto nascosto sulla mensola di un adorabile negozietto del mio quartiere che è venuto via con me per essere di vedetta tra i libri della mia camera.

 
Adoro la cucina etnica, assaporare piatti diversi e capire come i sapori sconosciuti alla nostra tavola si sposino inaspettatamnete bene fra loro. La scorsa settimana la cena è stata fatta al ristorante indiano. Le papille gustative era in fibrillazione per le innumerevoli spezie che caratterizzano questi particolari piatti. Il mio menù preferito sono le polpette di pollo con salsa allo yogurt e menta, con contorno di riso speziato alle verdure e pane al pistacchio.
 
 
Mini casse rigoramente rosa e chic! Sono perfette per il pc, l' I pod e l'I phone. Possiedono una calamita che le tiene unite, ma si possono staccare ed allontanare fra loro grazie ad un filo estraibile dal loro interno. Dotate di batteria al litio ricaricabile tramite la presa Usb in dotazione o oppure da collegare semplicemente al computer con l'apposito cavetto. Così piccole che si possono comodamente portare nella borsetta del computer.

 
Cuori disseminati per casa come promemoria, per ricordarsi che l'amore è la cosa più bella del mondo. Un piccolo cuoricino a pois che incornicia la maniglia della porta della mia camera, piccolo esperimento handmade che presto vi proporrò.
 
 
Impariamo a fare i cioccolatini. Questa deliziosa scatola di latta contiene delle simpatiche calamite a forma di gustosi cioccolatini da attaccare al frigo, delle classiche formine in silicone e un ricettario per dedicarsi all'arte del creare fantasiose scioglievolezze per il proprio palato.
 
 
Elegante trama in pizzo stampato su una pochette portadocumenti di Liu Jo. Pratica e dal minimo ingombro, da tenere in borsa per avere sempre in ordine le cose importanti come bollette, fatture, scontrini, agendina ecc.
 
 
Lavorare al computer in compagnia di un grazioso faccino di gatta. L'oggetto in questione è una penna Usb di Hello Kitty. Non sono una sfegatata fan della micina, ma alcuni gadget li trovo teneri e giocosi, ancora meglio se poi sono anche utili.
 
 
Big Babol. Un tuffo nell'infanzia grazie all'intenso odore di fragola, alla difficoltà di masticare tenendo la bocca chiusa e i mega palloncini spalmati tra naso e labbra. Un paio di minuti di gusto per assaporare le cose semplici che da bambini ci rendevano felici.
 

2 commenti:

  1. Adoro questa tua rubrica e il modo delicato e divertente con cui racconti le cose!

    RispondiElimina