giovedì 8 novembre 2012

Martin Margiela per H & M una collaborazione non proprio low cost!



Come ogni anno H & M celebra un brand di lusso con una collaborazione speciale che avvicina tutte le fashion victim a dei capi difficilmente acquistibili per via dei prezzi proibitivi. Quest'anno la caspule collection è stata affidata alla maison belga Martin Margiela che dagli archivi storici del marchio tira fuori i pezzi iconici che hanno decretato la sua gloriosa storia sulle passerelle. Il brand è famoso per la sua originalità minimale giocata su volumi e geometrie e sulla ricercatezza di una moda concettuale che affonda i suoi principi nell'arte e nell'architettura. La ricerca stilistica della maison si basa sulla decostruzione di capi classici smembrati dalla loro struttura portante e scomposta in modo inaspettato, originale, sorprendente ed ironico. La particolarità di questi capi, a differenza di altri brand, non è quello di esaltare la sinuosa femminilità del corpo delle donne sottolineandone le curvilinee forme, ma al contrario è la celebrazione delle forme che costruiscono l'abito, come se il corpo fosse il mezzo sul quale il vestito esprime al meglio la sua filosofia concettuale e comunicativa. La donna che indossa questi abiti sicuramente non ama passare inosservata, ma ama essere minimale e contemporanea, in perfetta sintonia con la modernità del tempo nel quale vive. Ventitre anni di attività condensati in un'apposita collezione per il celebre brand svedese low cost che sicuramente dividerà l'opinione delle estimatrici di moda. Personalmente sono affascinata dalla concettualità della maison, essendo una grande appassionata di moda e di arte, ma trovo poco portabili alcuni abiti sia per la quotidianità che per la vestibilità. Per alcune donne in formato mignon come me, è poco pensabile indossare ampi e avvolgenti volumi che infagotterebbero la figura facendola apparire ancora più minuta e sgraziata. Sicuramente le donne nord europee, alte e longilinee, apprezzeranno di più l'intera collezione, rispecchiando al meglio anche gli ambienti architettonicamente minimalisti delle città in cui vivono. Altro neo della collezione è la questione molto high e poco low cost. I prezzi sono decisamente troppo elevati rispetto alle precedenti collezioni e in tempi di crisi li trovo davvero inadeguati e ingiusti. Pochi capi meritano un pò di attenzione come il vestito rosso, le scarpe con tacco in plexiglass e le borse con manico guantato. Al contrario trovo che la collezione maschile sia portabile ed accattivante, dove gli esagerati volumi della collezione femminile scompaiono completamente per dar posto a linee affusolate e slim. Credo che molte fashioniste che ogni anno attendono con ansia di portare a casa un glorioso bottino, dopo aver passato una lunga fila esposte al gelido freddo novembrino rimarranno tristemente deluse. Questa volta diserterò anche io la levataccia che mi vedeva sgattaiolare assonnata, ma felice per le viuzze della capitale, godendo del risveglio della città. E con un pò di malinconia dichiaro che questa piccola avventura fashion mi mancherà!
 
Ovviamente ho ben selezionato le immagini dei miei capi preferiti da inserire nel post, ed ho volutamente omesso i capi extralarge.
E voi cosa pensate di questa collaborazione/collezione?
 
 



5 commenti:

  1. Mi piacciono molto le scarpe! Buona giornata!

    Ubique Chic, H2O Fashion added

    RispondiElimina
  2. Sono molto curiosa di questa nuova collaborazione!!!
    Se ti va ti aspetto su http://infrontofthecloset.blogspot.it/2012/11/fashion-inspirationautumns-colors.html
    sarei curiosa di leggere un tuo commento! :)

    RispondiElimina
  3. concordo con te la trovo poco portabile ed eccessivamente cara!

    RispondiElimina
  4. ci sono vestiti e accessori molto carini, ma non mi alzerò presto per fare alcuna fila perché non sono prezzi accessibili per me al momento, ma soprattutto non sono prezzi da H&M...al massimo curioserò il giorno dopo se rimane qualcosa proprio come è successo con VERSACE e la Dello Russo.

    RispondiElimina
  5. Io non comprerei niente di questa collezione... Sono d'accordo con te, dal punto di vista artistico è interessante, ma decisamente poco portabile!
    Poi queste collaborazioni sono un po' una farsa, i prezzi sono sempre decisamente troppo alti!

    Boo di insanebazar.com

    RispondiElimina