martedì 22 novembre 2011

Tomboy style: una ribelle femminilità nascosta dentro abiti maschili


Uno sguardo fiero e diretto scruta il mondo sotto la tesa di un cappello, dentro il quale ribelli ciocche di capelli ricadono su un’aggrottata fronte dall’espressione interrogativa, mentre un’irriverente spavalderia si cela in pugni chiusi dentro le tasche di morbidi pantaloni che accarezzano le forme del corpo. Un inamidato colletto superbamente sollevato delinea il flessuoso collo nascosto dentro una candida camicia, e le consumate suole delle stringate segnano innumerevoli e avventurosi passi di vita percorsi. Sicurezza innata, senso di ribellione e spirito d’avventura si scorgono tra le cuciture di abiti maschili messi a servizio del fascino e della raffinatezza di una donna, la cui audacia e sagacia sono i tratti distintivi del suo dna.  Il Tomboy style, boiysh style, garçon manque o stile da maschiaccio che si voglia dire è un rivoluzionario modus vivendi che ribalta il convenzionale modo di vestire delle donne donando loro la possibilità di avere contemporaneamente un’allure ribelle e sensuale in abiti maschili. Rivoluzione sposata con coraggio e irriverenza da Coco Chanel e Yves Saint Laurent che decisero di trasferire capi del guardaroba maschile in quello femminile.  Un atteggiamento oltre che uno stile, di una donna che ama vivere fuori dagli schemi, che ama le sfide, che si ribella alle convenzioni e si lascia trasportare da un forte spirito d’avventura. Una donna contemporanea, che lotta e non si arrende, che crede fortemente in se stessa e persegue tenacemente i suoi sogni. Una donna pratica e senza fronzoli che non rinuncia alla sua femminilità, che non la nasconde, ma la esalta con naturalezza. Trucco minimalista e capelli corti con un taglio asimmetrico o lunghi pettinati all’indietro e poi raccolti in una morbida coda si abbinano a rigorosi blazer, sdruciti  boyfriend  jeans e sneakers o a cardigan dal sapore retrò portati su comode camicie e pantaloni dal taglio severo. Semplice, comodo e pratico di giorno e sobrio, elegante e raffinato di sera. Le puriste del genere amano il minimalismo, la versatilità, e il gioco sull’androginia, mentre le chic amano stupire con un sensuale tocco femminile osando decoltè, un importante gioiello o tingendo le labbra di un rosso scarlatto. Celebri donne hanno fatto di questo stile un tratto distintivo della propria vita come Katherine Hepburn, Marlene Dietrich, Diane Keaton, Bianca Jagger, Patti Smith, Janelle Monae; mentre altre hanno amato giocarci in momenti altalenanti della propria vita come Tilda Swinton, Charlotte Gaisbourg, Lou Doillon, Sofia Coppola, Stella McCartney e chi lo rende contemporaneo come Freja Deha, Agyness Deyn, Alexa Chung, Erin Wasson, Emmauelle Alt, Kate Lanphear. Dietro ogni donna si celano milioni di emozioni, pensieri, ideali e a volte essi si esprimono oltre che con la forza delle nostre azioni anche attraverso il rigoroso taglio di un vestito.

(Google images, Tomboy style, La garçonne)


5 commenti:

  1. Mi piace da impazzire lo stile mascolino e androgino!
    Adoro il tuo blog, ti seguo volentieri!

    Love, Serena

    RispondiElimina
  2. bellissimo post!!! davvero fantastico lo Tomboy style...io lo adotto da anni ed è uno stile che non stanca mai!!!

    RispondiElimina
  3. Amo questo stile, molto chic e il tuo post mi è piaciuto molto ! Bellissime anche le immagini !
    Sei invitata a partecipare al mio Giveaway Chanel e Too Faced !
    Baci
    Fashion and Cookies

    RispondiElimina
  4. Hai un blog davvero molto carino e da oggi anche una nuova follower!
    Se ti va di dare un'occhiata al mio piccolo mondo,lo trovi qui,dove peraltro e' in corso un GiveAway "in grande" per festeggiare 1000 followers!
    ->Giveaway 1000 Followers<-!!!

    RispondiElimina
  5. bellissimo e di classe...come ogni tuo post!!!sei sempre più brava!!!! :-)

    RispondiElimina